Il lato oscuro del perfezionismo e come ostacola la tua attività di Fotografa di matrimoni

Lo so, la ricerca della perfezione è un obiettivo nobile e che dovrebbe sempre essere perseguito se ti occupi o sogni di diventare una fotografa di matrimoni. Ma se ti dicessi che spesso è controproducente e rischia di bloccare sul nascere tante idee creative e addirittura danneggiarti?

La trappola del perfezionismo nella fotografia di matrimonio

Perfezionismo può significare che vuoi produrre immagini eccezionali e impeccabili e può spingerti ad alzare la tua asticella interiore per dare sempre il meglio di te. Fin qui tutto bene ma quando questo desiderio diventa ossessivo può farti incappare in uno o più blocchi creativi. La paura di non riuscire a soddisfare gli standard che ti sei auto-imposta può bloccare sul nascere l’ispirazione per nuove idee e progetti.

Il perfezionismo è anche una minaccia per il tuo tempo. Le lunghe ore dedicate a perfezionare ogni dettaglio della postproduzione o del tuo sito per esempio, possono ridurre la quantità di lavoro prodotto nel complesso a fine giornata.

Ti senti come se non fossi mai all’altezza? Pensi sempre che col senno di poi quella foto l’avresti scattata diversamente? Fai un passo indietro e sappi che questi pensieri ti limitano e non ti permettono di sperimentare liberamente. E poi questi pensieri non fanno bene e minano la fiducia in te stessa con conseguenze tangibili sul tuo business. Possono portarti ad esempio a svendere i tuoi servizi e a non darti il giusto valore o a perderti tra scroll infiniti di post degli altri che ti sembra sempre facciano cose migliori di te.

Liberati dalla morsa del perfezionismo

Ci sono passata anch’io e ogni tanto ci ricado ancora, è normale quando sei una creativa e dovremmo accettare il ripresentarsi prima o poi di questi momenti no. La consapevolezza è sempre la prima arma con cui combatterli.
Cosa possiamo fare per limitarli?

Accetta l’imperfezione

Riconosci che la perfezione assoluta è irraggiungibile. Accetta il fatto che ogni lavoro che consegni avrà dei difetti, ma che è proprio questa unicità che da valore alle tue fotografie.
Ogni volta che non ti senti all’altezza o senti di aver fallito un traguardo chiediti quale lezione puoi trarre da questa esperienza e come girarla a tuo favore.

Imposta limiti di tempo

Stabilisci un limite di tempo per ogni fase del tuo processo creativo. Questo ti spingerà a prendere decisioni rapide e a muoverti anzichè rimanere bloccata nel cercare di perfezionare ogni dettaglio.
Personalmente questo metodo mi ha aiutata tantissimo nell’ultimo anno e per la prima volta sto affiancando l’insegnamento e le consulenze 1:1 alla stagione dei matrimoni.

Celebra i tuoi traguardi

Concentrati sui progressi fatti piuttosto che sulla perfezione. Per esempio ogni fotografia che realizzi rappresenta un passo avanti nella tua crescita e nel tuo apprendimento. “Le tue prime 10.000 fotografie sono le peggiori.” diceva Henri Cartier-Besson e sarà sempre così perchè ci sarà sempre in realtà qualcosa che puoi fare per migliorare.
Piuttosto prenditi un momento per celebrare davvero i tuoi traguardi concedendoti qualcosa che ami ogni volta che ne tagli uno.
Perchè le sconfitte le portiamo addosso per molto tempo mentre alle vittorie tendiamo a dare poco spazio.

Sperimenta senza paura

Lascia andare la paura di commettere errori. Sperimenta nuove tecniche, stili e progetti senza aspettarti risultati impeccabili e immediati. Un ottimo modo per farlo è ad esempio scattare a pellicola che non ammette errori ma allo stesso tempo ti insegna ad amare follemente l’imperfetto.

Coltiva l’amore per te stessa

Lo scrivo per ricordarlo anche a me stessa: sii gentile con il tuo lavoro e con te.
Tratta le tue fotografie con la stessa gentilezza che riserveresti ad un amico. Se fai fatica a rimanere obiettiva, chiedi aiuto a chi ti conosce per avere un parere fresco e sincero sul tuo lavoro.

Una delle lezioni più importanti che ho imparato nell’ultimo anno è proprio il meglio fatto che perfetto.
E da quando seguo questo principio anche la mia resa è migliorata moltissimo perchè non mi perdo in pensieri inutili e poco produttivi.

Spero che questo articolo ti sia stato utile e, se ti va, ti aspetto nei commenti.


Articoli simili