MENU
Welcome

DREAMERS

Scozia on the road

Febbraio 25, 2017

Scozia on the road – estate 2016

Ecco la storia del nostro viaggio on the road attraverso la Scozia e i suoi paesaggi da fiaba.

Giorno 1 – Edimburgo notturna
Siamo atterrati a Edimburgo il primo di agosto intorno alle otto di sera e abbiamo cominciato da subito a cercare l’ufficio del noleggio auto. Avevamo una prenotazione ma, a causa di un piccolo ritardo del volo, l’abbiamo persa perchè abbiamo trovato l’ufficio dei noleggi chiuso.
Con l’hotel prenotato fuori città e senza un’auto siamo stati costretti a rimanere in centro e a scegliere un hotel all’ultimo secondo.
Nonostante la disavventura abbiamo colto l’occasione di visitare la città di notte dopo una tipica cena scozzese.

Giorno 2: Perthshire / Glen Lyon / Loch Rannoch

Così abbiamo cominciato il nostro tour della Scozia on the road il giorno dopo, un po’ in difficoltà con la guida a destra. La prima città che abbiamo visitato è stata Aberfeldy, un incantevole borgo. Un vecchio mulino ospita la più antica libreria delle Highlands. 

Subito dopo ci siamo spostati nel piccolo villaggio di Kenmore dove abbiamo trovato una chiesa e il cimitero accanto davvero surreali.
Dopo un’incantevole camminata al Loch Tay ci siamo spostati a Fortingall, un piccolo villaggio pieno di cottage scozzesi. Uno scenario da favola.

A Fortingall c’è un antichissimo tasso che è considerato il più vecchio albero dell’Inghilterra e forse dell’Europa. Gli esperti hanno stimato la sua età tra i 2000 e i 3000 anni ma alcuni sostengono che possa essere ancora più antico e sfiorare i 5000 anni. L’albero è circondato da un’ampia recinzione per impedire ai visitatori di avvicinarsi troppo dopo che negli anni ha rischiato di venir spogliato dai rami utilizzati come souvenir.

Siamo arrivati al MacDonald hotel a Kinloch Rannoch poco prima di cena. La nostra camera affacciava proprio sul lago che stava in quel momento accogliendo la prima nebbia della sera. Un’atmosfera incredibile.

Giorno 3: Inverness / Nairn 

Ci siamo spostati verso Nairn per fotografare una bellissima coppia, Stephen e Laura. Abbiamo passato la giornata esplorando la cittadina e la spiaggia del Mare del Nord avvolta dalla nebbia e dalla pioggerellina leggera. Dopo cena Laura e Stephen ci hanno ospitati nella loro accogliente casa per un the in compagnia. We moved to Nairn to shoot a beautiful couple, Stephen and Laura.

Giorno 4: Nairn / Loch Ness / Fort William 

Abbiamo incontrato Stephen e Laura sulla spiaggia di Nairn di buon mattino per fotografarli. Dopo la spiaggia abbiamo esplorato con loro un rigattiere poco lontano tra oggetti antichi e curiosi. Abbiamo passato una mattinata bellissima insieme.
Nel pomeriggio siamo partiti alla volta di Loch Ness e la cascata Foyers
Siamo arrivati a Fort Williams intorno alle sette di sera e abbiamo raggiunto la casa dei nostri hosts Max e Lena. Abbiamo passato la notte nella loro grande casa per poi partire al mattino seguente molto presto.

Gli scozzesi non sono molto mattinieri e fino alle nove del mattino non è facile trovare un bar aperto per colazione. Così dopo qualche giorno ci siamo attrezzati con biscotti e dolcetti da tenere in macchina in caso di necessità.

Giorno 5: Kyle of Lochalsh / Skye 

La prima fermata del quinto giorno l’abbiamo dedicata all’incantevole Eilean Donan Castle a Dornie. Questo castello si trova poco prima del ponte per Skye e offre una bellissima vista sull’isola.
Abbiamo visitato il castello dopo un’abbondante colazione.
Subito dopo abbiamo attraversato il ponte di Kyle of Lochalsh verso Skye. L’isola è solcata da innumerevoli cascate che si possono ammirare dalla strada principale.
Il paesaggio è incredibile. I colori del terreno sono vividi e accesi dalla pioggia, le montagne sono circondate da nuvole che passano veloci e il tempo cambia di continuo. Abbiamo lasciato la macchina in un campo e ci siamo incamminati esplorando i dintorni fino ad arrivare alle Fairy Pools. Le Pools sono piscine naturali scavate dall’acqua nella pioggia dove l’acqua è incredibilmente limpida e fredda. Nonostante questo alcuni turisti temerari facevano allegramente il bagno. La temperatura percepita era intorno ai dodici gradi. 
Ha piovuto durante tutta la nostra gita a Skye. Purtroppo è quasi impossibile trovare un alloggio sull’isola ad agosto perchè, essendo poco abitata, i pochi alberghi si riempiono molto in fretta.

Così abbiamo raggiunto la tappa successiva, Granton-on-Spey, verso sera.

Giorno 6: Granton-on-Spey / Castles tour / Balbeggie

Dopo aver passato la notte in una tipica guest house scozzese siamo partiti verso il Kildrummy castle. E’ un castello totalmente in rovina circondato da grandi distese di campi di grano mossi dal vento. Tutto intorno è campagna e durante la nostra visita il cielo ha cominciato ad annuvolarsi in fretta. Eravamo soli ad esplorare quelle rovine e ancora oggi ho una strana sensazione ripensando a quei momenti.

Il secondo castello che abbiamo visitato è il Craigievar Castle, un castello completamente rosa che sembra uscito da una fiaba. Abbiamo passato qualche ora passeggiando nel suo immenso parco dove sono presenti moltissime varietà botaniche di alberi e fiori.

Prima di raggiungere il nostro cottage prenotato con Airbnb abbiamo fatto tappa al magico Dunnotar Castle che ci ha lasciati senza parole. Sorge infatti su una scogliera a picco sul mare. Dopo averlo raggiunto attraversando il ponte ci siamo diretti verso la spiaggia sottostante ammirando il panorama attorno.

Siamo arrivati all’incantevole cottage di Jeanie poco prima di cena. La casetta sorge su una piccola collina con una bellissima vista sulla campagna circostante e la foresta alle spalle. Jeanie è davvero adorabile e ci siamo promessi di tornare a trovarla un giorno.


Giorno 7: Dundee / Saint Andrews / Edinburgh 

Abbiamo tristemente lasciato Holmyre cottage presto alla mattina per dirigerci verso Dundee. Lì abbiamo incontrato Laura e Kimon per un servizio fotografico di coppia.
Siamo stati a Saint Andrews dove il sole ci ha regalato una giornata meravigliosa. Abbiamo passato qualche ora tra le vie della cittadina e visitato le rovine della grande Cattedrale. 

E così abbiamo passato il nostro ultimo giorno in Scozia, lasciatemi dire che siamo tornati a casa a malincuore. Un viaggio che sicuramente rimarrà nei nostri cuori, un’esperienza quasi mistica sotto certi aspetti. Ci auguriamo di tornare presto.

Tutte le foto sono state scattate con Fujifilm Xpro2 & Xt1 e Nikon F75 con pellicola Kodak Portra 400.

Se volete continuare ad esplorare le nostre avventure on the road non potete perdervi il tour del Sud Italia.

Commenti
Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CLOSE